IL MONITO DEL PRINCIPE ORAZIO SCURO (AT) AL GOVERNO: “IL POPOLO NON E’ TUTELATO, NON ABBIAMO UN GOVERNO ALL’ ALTEZZA”

di Dario De Fenu

Una situazione ormai disperata sta creando lo scompiglio più assoluto all’interno della popolazione italiana. Il Covid-19 sta lasciando una ferita che rischia di segnare per sempre lo Stato Italiano. I contagi e i decessi passano “quasi in secondo piano” rispetto ad una situazione economica e sociale che degenera con il passare delle ore, con la possibilità sempre più concreta di tagliare a zero i patrimoni di migliaia di aziende e piccoli imprenditori.

“Il governo non prende una posizione per le piccole e  medie imprese; gli imprenditori non producono e di conseguenza non hanno la possibilità di pagare bollette e tasse. La chiusura totale delle attività andava fatta con criterio; occuparsi e provvedere economicamente a tutte le spese o sospendere ogni tipo di pagamento, sinceramente non vedo una terza via alternativa a queste sopra citate”
Lo dichiara in una nota il coordinatore al commercio e alle attività produttive del Lazio Orazio Scuro. Un attacco giustificato e lecito: da anni nel settore dell’imprenditoria e conoscitore delle dinamiche tipiche di questo settore, Scuro chiede interventi concreti ed attuali ad un governo che non tutela gli interessi del proprio popolo.
“Abbiamo un Presidente del Consiglio -prosegue il Principe- che continua ad emanare provvedimenti che saranno poi impugnati dagli Italiani e che andranno di conseguenza ad aumentare vertiginosamente la mole di lavoro dei tribunali e dei giudici creando una concatenazione di situazioni dannose ed evitabili per tutti.
Un Presidente della Repubblica in silenzio è l’immagine del nostro Stato. Chi ci dovrebbe rappresentare è in palese balia degli eventi e sta dimostrando di non avere il polso per governare una nazione gloriosa come la nostra.”
Una presa di posizione forte quella del coordinatore che esprime probabilmente il pensiero dei cittadini in questo momento, sempre più preoccupati e demoralizzati da questa situazione:  “se non moriremo di CoronaVirus falliremo tutti, questa è la triste realtà alla quale andiamo incontro”.
“Sono italiano e dentro di me sento di dover fare qualcosa, non posso stare a guardare, tutti noi dobbiamo evitare che la situazione sfugga definitivamente di mano. L’Italia deve tornare ad essere un’icona: ci siamo sempre contraddistinti per eleganza, classe e personalità, i nostri giovani non sanno chi votare, non credono più nei valori della politica, stanchi e ormai impotenti di fronte a politicanti e non politici degni di essere chiamati tali!”
Un’analisi a 360 ° del panorama politico-sociale attuale che lascia molti spunti di riflessione ai lettori e che si pone l’ambizioso ma doveroso obiettivo di aprire gli occhi agli italiani, nella speranza di avere un Paese migliore e degno della gloriosa bandiera che lo rappresenta.

Servizio pubblicitario:

GERMANI-funebre

76 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento