Carabinieri Nas di Cremona, 280 MILA MASCHERINE PROTETTIVE SEQUESTRATE

Prosegue con grande attivismo, l’impegno dei Carabinieri Nas per la tutela della salute dei consumatori, con controlli su tutto il territorio nazionale.

L’attività di cui è stato appena scritto su  Varese Press,  riguarda l’operazione dei Nas di Cremona

riguarda “i flussi commerciali di importazione, al fine di intercettare articoli e presidi medici introdotti irregolarmente sul territorio nazionale e privi delle caratteristiche di sicurezza, anche approfittando della elevata richiesta di mercato.

I sequestri e le denunce riguardano  Livorno,  Brescia,  Udine e Cremona, e nel sito del giornale è visibile pure il video ufficiale dell’operazione.

Carabinieri del NAS di Cremona hanno eseguito accertamenti presso due depositi logistici di un’azienda bresciana dedita alla distribuzione di prodotti farmaceutici e sanitari, individuando e sequestrando complessivamente 280.000 mascherine protettive, interamente importate dalla Repubblica Popolare Cinese, il cui valore commerciale ammonta 355 mila euro. Nello specifico, presso un deposito di Cremona, sono stati vincolate 116.600 “mascherine tre veli” e 1.180 “mascherine FFP2 KN95”, immesse nel circuito commerciale in assenza di indicazioni al consumatore in lingua italiana e delle indicazioni d’uso e di sicurezza, mentre, nell’estensione delle verifiche in un analogo deposito di Brescia, sono state bloccate ulteriori 133.000 “mascherine tre veli” e 28.500 “mascherine modello FFP2 KN95” per analoghe violazioni.”

Ricordiamo e avvisiamo gli utenti di non comprare se non da siti verificati e conosciuti, oppure nel dubbio di rivolgersi ai Carabinieri e/o alla Guardia di Finanza.

Giuseppe Criseo 
delegato per AssoTutela nel centro-nord

36 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento