Maritato: “al Sud aiutiamo chi non ce la fa”

“In questo tempo di contagi e controlli portati al parossismo, la nostra associazione viene incontro a chi si trova più in difficoltà. Un compito che spetterebbe alle istituzioni ma che, fino a questo momento ha visto queste ultime silenti”.Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Maritato che annuncia: “Per questo motivo, faremo dono di 1000 tamponi ai disoccupati di Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna e, in ogni capoluogo di queste Regioni rimborseremo il costo delle prestazioni nelle farmacie. Una  tampone ‘sospeso’, come si fa con il caffè a Napoli – chiarisce Maritato – a una fascia di popolazione che ne ha bisogno, perché le disposizioni e gli obblighi impartiti dal governo Draghi hanno messo in difficoltà persone che, per libera scelta consentita dal nostro ordinamento o per i motivi più vari di salute, condizione, situazione personale, sono in difficoltà e debbono sopportare costi gravosi – 15 per l’antigenico e 70 per il molecolare – per accertare la propria condizione di salute. Prendiamo spunto – spiega il presidente – dalla proposta avanzata tempo fa dal deputato M5s Alessandro Amitrano, che suggerì di donare una visita medica ai cittadini napoletani con Isee massimo di 6000 euro. Un gesto a salvaguardia della salute e di aiuto a chi si trova in condizione di bisogno”, chiosa il presidente.

 

                                                                                               Roma, 15 gennaio 2022

 

79 Visite totali, 1 visite odierne