«

»

Set 08

PDL: FIORITO, SUI CONTI DEL PDL INVENZIONI. HO DATO MANDATO AI LEGALI PER QUERELA

Apprendiamo da Fiorito che l’articolo riportato dal Corriere della Sera è pura invenzione:

(IRIS PRESS) – “Leggo con ribrezzo l’articolo del Corriere della Sera dal titolo “Quei milioni del PDL finiti nelle banche estere”. Oltre alla completa invenzione dei fatti, alla malafede di chi li ha propinati al giornale, colpisce l’assoluta falsità dei contenuti. Intanto, né il sottoscritto né tutto il gruppo intero del PDL ha mai avuto la fortuna di poter ricevere cifre del genere e conseguentemente di spenderle. Stupisce ancora di più l’invenzione completa e assurda di fantomatici conti esteri, così come ho letto, a La Coruna e Madrid, frutto solo di qualche mente malata. Né il sottoscritto né alcun membro del gruppo PDL ha mai utilizzato impropriamente e nei modi descritti alcuna cifra del genere. Tutto quello descritto in quell’articolo rientra esclusivamente nella pura falsità”.

E’ quanto afferma Franco Fiorito, capogruppo Pdl alla Regione Lazio.

“Posso far risalire tale vicenda solo ed esclusivamente alle minacce ricevute in questi giorni dal consigliere Battistoni, che tentò di condizionarmi nel tentativo di farmi accettare la sua presunta e inesistente elezione a Capogruppo, per compiere la quale ha messo in atto, con la complicità del Presidente del Consiglio Regionale, una serie di illegalità che carte alla mano ho intenzione di rendere note nei prossimi giorni in una conferenza stampa e che daranno la dimensione di quali soggetti ci troviamo di fronte, e spiegheranno definitivamente a tutti che questo ridicolo tentativo cerca di anticipare gli effetti di quanto dirò pubblicamente e che a differenza delle sciocche versioni che ho letto oggi potrà essere inequivocabilmente provato” aggiunge Fiorito.

“Ho letto giustamente che servirebbe l’intervento del Partito, se ne esistesse uno, ma visto quello che ho letto oggi per personaggi come Battistoni servirebbe solo il Centro di Igiene Mentale. Comunque, a scanso di qualsiasi equivoco, ho dato mandato ai miei legali di sporgere querela per difendermi da una diffamazione così falsa e assurda, e visto che sarà facile provare l’inesistenza assoluta di quanto letto oggi, chiederò un risarcimento di 2 mln di euro, stessa somma della cifra inventata, a chi si è permesso di creare e avallare una tale barbarie” conclude l’esponente del Pdl.

ASSOTUTELA chiede se invece le sue dichiarazioni di Luglio sui Festini con donne semivestite, Viaggi personali e telefonate di migliaia di euro con soldi pubblici, di alcuni Consiglieri Regionali, apparse su tutti i quotidiani, siano vere oppure no, facendo nomi e cognomi.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews