«

»

Nov 29

Maritato (Assotutela) condanna Monti

L’ultima ‘ idea’ di Monti riguarda l’ipotesi di privatizzazione del Sistema Sanitario Nazionale, così ha dichiarato in videoconferenza durante l’inaugurazione di un nuovo polo biotecnologico a Palermo: ” la sostenibilità del nostro Sistema Sanitario Nazionale potrebbe non essere garantita se non si individuano nuove modalità di finanziamento”.

Una bufera!!!

Immediatamente dopo da Palazzo Chigi giunge una nota correttiva : ” contrariamente a quanto riportato dai media il Presidente ha voluto attirare l’attenzione sulle sfide cui devono far fronte i sistemi sanitari per contrastare l’impatto della crisi. Ciò vale, peraltro, per tutti i settori della pubblica amministrazione. Le soluzioni ci sono e vanno ricercate attraverso una diversa organizzazione più efficiente, più inclusiva e più partecipata dagli operatori del settore. Le garanzie di sostenibilità del servizio sanitario nazionale non vengono meno”.

Parole, quelle di Monti, rafforzate dal presidente della commissione Affari Sociali della Camera, Giuseppe Palumbo che dichiara ‘ in futuro non sarà certo possibile dare tutto a tutti….il Presidente Monti ha ragione perché con con l’andare del tempo, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento delle disabilità e dei malati cronici, non sarà più possibile assicurare l’assistenza completa a tutti i cittadini, ma chi non se lo può permettere – conclude – deve mantenere l’assistenza sanitaria gratuita”.

Critiche le reazioni provenienti dal mondo sindacale dove Vera Lamonica, segretario nazionale della Cgil dichiara che ‘ il nostro sistema sanitario è tra i migliori e meno costosi al mondo’, e che ‘ la ricetta di Monti colpisce il diritto universale alla Salute e alle cure garantito dalle risorse pubbliche, spalancando le porte al mercato assicurativo nella sanità, che curerebbe solo chi se lo può permettere. Proprio mentre Obama negli Usa sta cercando di cambiare questo sistema. Oppure è il vagheggiamento di un nuovo ritorno al sistema delle vecchie mutue, carrozzoni di dubbia qualità e pieni di debiti, da cui l’Italia si è liberata proprio con il suo Ssn pubblico ed universale’.

Dura condanna alle parole di Monti da parte del Presidente di Assotutela Michel Emi Maritato che invita a non dimenticare che il sistema sanitario produce anche crescita, sviluppo e innovazione e che questa proposta troverà molti ostacoli e piazze occupate come quella di Madrid il 18 novembre scorso che ha visto decine di migliaia di medici, infermieri e personale ospedaliero unirsi nello slogan ‘ la sanità pubblica non si vende, si difende’.

Siamo sotto le festività natalizie speriamo in un ‘ buonismo’ che porti qualche regalo virtuoso e di speranza!

Daniela Cerino

redazioneventonuovo@gmail.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews