«

»

Gen 22

REDDITOMETRO la linea “morbida” dopo i comunicati di Assotutela e delle associazioni dei consumatori

Maritato-Assotutela“Meno dello 0,1% dei contribuenti, 40mila su oltre 40 milioni, subirà controlli da redditometro. L’agenzia delle Entrate conferma la linea “morbida” sul fronte delle verifiche che non saranno a tappeto, ma dovrebbero colpire chirurgicamente solo i casi di evasione più gravi. La notizia delle dichiarazioni dell’agenzia entrate arriva dopo i comunicati di Assotutela e delle associazioni dei consumatori” dichiara in una nota il Presidente di Assotutela – Michel Emi Maritato. “Per ‘selezionare’ gli obiettivi saranno utilizzati vari parametri, dalla franchigia del 20% alla soglia di scostamento accettabile (12 mila euro annui) tra reddito dichiarato e reddito ricostruito in base alle spese. L’agenzia delle Entrate, ha anche chiarito attraverso un comunicato stampa che” prosegue Maritato “«i pensionati, titolari della sola pensione, non saranno mai selezionati dal nuovo redditometro che è uno strumento che verrà utilizzato per individuare i finti poveri e, quindi, l’evasione ‘spudorata’. Quindi casi in cui i contribuenti, pur evidenziando una elevata capacità di spesa, dichiarano redditi esigui, usufruendo così di agevolazioni dello Stato sociale negate ad altri che magari hanno un tenore di vita più modesto»”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews