«

»

Mar 03

Assotutela – Denunceremo il Ministero della Sanità in Procura

Maritato-AssotutelaUna sentenza importantissima è stata emessa dal Giudice Monocratico, in sessione civile, del Tribunale di Modica, Pierangela Bellingeri, con la quale viene ordinato all’Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia (unica in Italia attrezzata in tal senso) di procedere alla somministrazione della terapia cellulare a mezzo di cellule staminali in favore di una bambina modicana. Lo dichiara in una nota il presidente di Assotutela Michel Emi Maritato.
Nel ricorso sono citati analoghi casi di somministrazione di cure compassionali praticate in favore di soggetti affetti da gravi patologie generative, molti pazienti hanno registrato notevoli miglioramenti a seguito dell’infusione col metodo Stamina. L’azienda ospedaliera bresciana si è opposta a tale pratica, rimettendosi, comunque, alla decisione del giudice, precisando in particolare la controvertibilità della materia e rilevando, in primo luogo, la mancanza del parere favorevole del Comitato Etico, requisito indefettibile, e secondariamente l’ordinanza Aifa del 15 maggio 2012 di divieto di somministrazione, prelievo, trasporto, manipolazione, cultura e stoccaggio di cellule umane presso le strutture dell’azienda convenuta, adottata a seguito dell’avvio di un’indagine penale della Procura di Torino. Il ministro della sanità uscente si è opposto a questo tipo di cure non riconoscendo i miglioramenti delle infusioni, stiamo valutando nelle prossime ore la denuncia in procura per fare chiarezza sull’opposizioni di tali cure da parte del ministero utili per le patologie neurodegenerative. Intanto nel provvedimento d’urgenza è stato accolto il ricorso dei genitori esercenti la patria potestà sulla minore e per effetto ordina all’Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia procedere alla somministrazione della terapia cellulare a
mezzo di cellule staminali, secondo la metodologia Stamina in favore della minore modicana, come avvenuto nel caso analoghi. Sono state negate cure dal ministero che ha fatto aprire indagini su questa pratica migliorativa per bambini affetti da leucoencefalopatia, ora l’indagine la faremo aprire noi sul ministro conclude il presidente di Assotutela Michel Emi Maritato.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews