«

»

Ott 15

AssoTutela in procura, Scoppia il “caso” di Maria Frati in Campidoglio

Ignazio Marino“Il 26 settembre scorso, un’ordinanza del sindaco l’ha promossa dirigente senza la “seccatura” del concorso pubblico”. Lo dichiara in una nota il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato.
“Fino al 5 luglio ricopriva il ruolo di “segretaria parlamentare” al Senato.
A luglio, su richiesta diretta del primo cittadino, la Frati è stata messa fuori ruolo dal presidente del Senato Grasso per essere assunta dal Campidoglio fino a dicembre 2015 con un compenso di 50mila euro lordi all’anno. Il problema è che la nomina non rispetterebbe i requisiti di “trasparenza e pubblicità” previsti, per le assunzioni dei dirigenti esterni, dal regolamento comunale.
Il sindaco ha la facoltà di scegliere i membri del suo gabinetto, – chiosa Maritato – ma se vuole anche nominarli, il regolamento comunale recita che prima dell’assunzione “l’amministrazione rende conoscibili mediante pubblicazione sul sito istituzionale, le posizioni disponibili nella macrostruttura acquisendo le eventuali disponibilità dei dirigenti interessati”.
Se tutto ciò risultasse essere vero chiediamo alla giunta Marino di dimettersi, valutando anche in queste ore una denuncia querela presso la procura di Roma”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews