«

»

Nov 23

“Tormarancia: la Forestale tutela l’ambiente e i cittadini”

AssoTutela - Maritato - ''Tormarancia - la Forestale tutela l’ambiente e i cittadini''SIGILLI AL CANTIERE STAMATTINA: I COSTRUTTORI HANNO STRAVOLTO IL PARCO
“Un altro raggiro a danno dei cittadini: il parco di Tormarancia, fino a pochi mesi fa bosco tutelato al pari del parco del Circeo e di quello nazionale d’Abruzzo, stava per essere trasformato in una improponibile rimessa per auto, magari box da acquistare per i futuri proprietari delle case in costruzione su via di Grottaperfetta, del famigerato progetto conosciuto come I-60”. Tuona così il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato. “Per fortuna la Guardia Forestale è intervenuta e la magistratura sta facendo luce sull’improponibile progetto tendente solo a valorizzare le future abitazioni da realizzare su via di Grottaperfetta”. Pesanti le imputazioni per cinque persone, che sono state denunciate per il reato di lottizzazione abusiva in concorso fra loro e per danno ambientale; sequestrata un’area di circa 26 ettari di agro romano all’interno del parco regionale dell’Appia antica per violazione dei vincoli paesaggistici, ambientali, forestali ed urbanistici. “Ci chiediamo – continua il presidente – come mai i responsabili del Parco dell’Appia che dovevano vigilare, abbiano taciuto finora. Non vorremmo ci fosse qualche nesso tra tale ‘disattenzione’ e i proventi che i costruttori hanno stanziato per la cosiddetta ‘riqualificazione’ di quello che era un fitto bosco e ora non è più. Purtroppo a Roma, i costruttori pensano di poter comprare tutti, perfino gli ambientalisti ma così non è: la sensibilità dei cittadini alla fine l’avrà vinta sull’arroganza dei poteri forti. La nostra Capitale deve ridiventare una città pubblica, non in mano ai potentati privati”. Sulla vicenda, il presidente continua: “Non si faccia credere ai cittadini di aver conquistato la luna quando di fronte gli piazzi l’inferno di 400 mila metri cubi con una tangenziale, traffico, smog, congestione. Il parco-parcheggio sarebbe servito solo ai ‘palazzinari’ per giustificare il caos che creeranno in zona e per mantenere gli standard urbanistici, in caso della necessaria Valutazione di impatto ambientale per un programma così devastante”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews