«

»

Dic 20

ASSOTUTELA: ”SICILIA,FORZE DELL’ORDINE E POPOLAZIONE, OSTAGGIO DEGLI IMMIGRATI”.

ASSOTUTELA - ''SICILIA,FORZE DELL’ORDINE E POPOLAZIONE, OSTAGGIO DEGLI IMMIGRATI''“Da ieri le forze dell’ordine dello stato italiano sono ostaggi all’interno del CARA, la Sicilia orientale per 70 km di strade consolari è in isolamento totale, da Catania a Mineo ed oltre”. Lo dichiarano in una nota congiunta l‘avvocato di Assotutela Luisa Cicchetti ed il Presidente della stessa Michel Emi Maritato. “All’interno del CARA in cui gli ospiti hanno effettuato un vero e proprio assedio con contestuale presa della struttura intera, saccheggiata e danneggiata nelle strutture tutte.
Le forze dell’ordine deputate a compiti istituzionali per l’assistenza sono ostaggi, da ieri senza cibo, nelle mani dei pretendenti al rilascio della certificazione attestante lo status di rifugiato politico (poiché come a nessuno è permesso uscire pena essere ricoperto di sassi e oggetti contundenti lanciati dagli ospiti nascosti, al modo del Vietcong altrettanto a nessuno è permesso entrare).
Ne deriva che ne cibo ne assistenza sanitaria è presente all’interno della struttura.
Di questa vera e propria guerriglia ci lasciano perplessi continuano i due, il silenzio dei media che non abbiano riferito adeguatamente, limitando il tutto a pochissime notizie di profilo minore. Gli stessi appartenenti dell’URI di cui abbiamo parlato nei comunicati precedenti del 5/12 e dell’ 11/12 sono a digiuno, da due giorni e stanno per terminare anche le scorte di acqua vista l’impossibilità di rifornire i distributori automatici.
L’aggressività della rivolta arriva a dar fuco a macchine di privati che osano passare sulla strada provinciale antistante il CARA, infatti un povero malcapitato residente nei dintorni, è stato prima travolto dalle pietre scagliate, tanto da dover abbandonare l’auto in panne, poi incendiata dai sediziosi. Ci chiediamo chiosa il direttivo dell’associazione Assotutela, dove sia il Ministro Alfano a difesa e tutela della popolazione siciliana e delle Forze dell’Ordine sequestrate all’interno del CARA, già prive di cibo e tra poco prive di acqua. La gravità dei fatti e delle omissioni del Dicasteri degli Interni e della Difesa, merita il coinvolgimento della Procura della Repubblica”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews