«

»

Giu 30

ANATOCISMO DECRETO COMPETITIVITÀ: ASSOTUTELA, GOVERNO CORREGGA IN FRETTA SENZA TOPPE A COLORI‏

banca“Cittadini e imprese non vogliono i preamboli delle scuse e delle rassicurazioni da parte del Governo, del premier Renzi dei ministri Madia e Boschi. I cittadini e le imprese vogliono che il governo corregga in fretta lo scempio degli interessi su interessi riportato a chiare note del decreto Competitività. E che tale correzione non sia fatta con l’ennesima toppa a colori che abbiamo visto già in passato troppe volte”.
Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato.
“Nell’articolo 31 si spiega che il Comitato per il credito e il risparmio ‘stabilisca modalità e criteri per la produzione, con periodicità non inferiore a un anno, di interessi sugli interessi’. Questa frase nasconde il noto concetto di anatocismo che in Italia orami suona come un cappio feroce attorno al collo di chi lavora, fa impresa e vuole investire nel Paese dove è nato. Così strutturato il decreto competitività perde il suo ruolo primario che dovrebbe essere finalizzato al rilancio dell’intero settore produttivo. Diversamente qui – precisa Maritato – l’anatocismo regolamentato dal codice civile trova la sua applicazione legittima dopo l’impagato che supera i sei mesi in una richiesta su titolo giudiziale. Si profila secondo noi di Assotutela, il reato d’usura: si annulla tale computo in virtu della legge cp art 644 e art cc 1815”. “Considerazioni con non sono da poco e sulle quali il premier Renzi e i ministri Boschi e Madia che non hanno competenza alcuna in materia per firmare tale scempio, hanno ottenuto una pessima notorietà sbandierando la grandezza del decreto. Altrettanto vorremmo aggiungere che – conclude Maritato – anche una certa opposizione dovrebbe zittirsi, vedi Giorgia Meloni, contando che non solo non ha competenza alcuna in materia ma da anni vive sulle spalle degli italiani facendo politica e mai lavorando altrove. Continueremo a tampinare tutti su questo punto chiedendo l’annullamento di questa porzione di decreto. Che sia stato un errore o una superficialità non lo sappiamo ma sia tempestivamente cancellato”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews