«

»

Ott 07

Michel Emi Maritato: “Dopo lo scandalo Juve-Roma, AssoTutela sta preparando una class-action contro Figc e arbitri. Inoltre, chiediamo: moviola in campo e arbitri stranieri per i big-match”.

Juventus-Roma serie ALa vergogna di domenica scorsa, quella andata in scena a Torino in occasione di Juventus-Roma, non può restare impunita. E’ ora di smetterla con i soliti soprusi da parte dei potenti del calcio. Soprusi che favoriscono i soliti noti, danneggiando sempre gli stessi soggetti. Accade da sempre: adesso basta. A tal proposito, alla luce dello scandaloso arbitraggio del signor Gianluca Rocchi di Firenze (arbitraggio a senso unico: pro Juve), il presidente di AssoTutela, Michel Emi Maritato, annuncia una “class-action”, un’azione legale collettiva contro Figc (Federcalcio) e Aia (Associazione italiana arbitri) principali responsabili di uno stato di cose che ormai va avanti da 13 anni: in Italia lo scudetto lo vincono sempre le stesse squadre, quelle del Nord (Juventus, Milan e Inter). L’ultimo club a trionfare in campionato, al di fuori di questo trio nordico, fu la Roma nel 2001.
“Le grandi del calcio –dichiara Michel Emi Maritato- si dividono la torta da troppi anni, si spartiscono gli scudetti a seconda dei potenti di turno: Fiat, Berlusconi e la coppia Moratti-Tronchetti Provera. Insomma, chi è politicamente in auge vince il tricolore. Tutto ciò è inaccettabile, prosegue l’avvocato Andrea Francesco Tropea per questo stiamo preparando una class-action al fine di rimborsare le vittime del Sistema Calcio del danno subito. Penso soprattutto ai piccoli azionisti, visto che lunedì 6 ottobre (il giorno dopo Juve-Roma) in Borsa il titolo della AS Roma ha perso ben il 3,85%. Ma penso anche agli scommettitori: a chi magari aveva scommesso sul pareggio o sulla vittoria dei giallorossi. Senza dimenticare, ovviamente, il danno morale subito da migliaia e migliaia di tifosi romanisti. Avvieremo un’azione legale collettiva contro Figc e Aia perché queste due istituzioni calcistiche, la Federazione e gli Arbitri appunto, a giudizio di AssoTutela sono le principali responsabili di quanto accade ormai da anni. Sono loro che devono cambiare il Sistema Calcio prendendo al più presto dei provvedimenti come l’introduzione della tecnologia. Serve la moviola in campo per una vera giustizia sportiva! Non a caso, sono proprio i club più potenti (anche quelli di livello internazionale) e le Federazioni più potenti (come quella tedesca) a non volerla; è più facile vincere se tutte le decisioni sono affidate alla discrezionalità degli arbitri, arbitri schiacciati e condizionati dalla sudditanza psicologica nei confronti del più forte, del potente di turno. E ripeto, questo vale molto a livello nazionale, ma, vale anche a livello internazionale. Inoltre –conclude Maritato- come AssoTutela, avanziamo un’altra richiesta oltre all’introduzione della moviola in campo: far arbitrare i big-match come Juventus-Roma, cioè le partite scudetto che muovono il massimo degli interessi economici, a direttori di gara stranieri scevri da condizionamenti esterni. Se fosse stato l’inglese Webb ad arbitrare Juve-Roma, non avremmo assistito allo scempio andato in scena”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews