«

»

Dic 19

Accordo Celio-San Giovanni: l’annuncio a effetto è un Déjà vu

regione lazioLA COLLABORAZIONE E’ INIZIATA NEL 1998 CON LA GUERRA DEI BALCANI E SI E’ CONSOLIDATA NEL 2010

“Le finte sorprese della Regione Lazio non stupiscono più nessuno. L’ultimo degli annunci a effetto, l’intesa tra il policlinico militare del Celio e l’azienda San Giovanni Addolorata, in realtà è un accordo che si perde nel tempo. Inizia durante la guerra dei Balcani, nel 1998 e si consolida nel 2010 quindi la coppia Zingaretti-Coiro non ci fa nessun regalo esclusivo, non si sono inventati nulla”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che continua: “Ci risulta strano il fatto che, prima si dismettano gli ospedali di Roma e del Lazio poi si faccia riferimento a realtà diverse dalla sanità pubblica per coprire i guasti prodotti da una politica dissennata. Viviamo nel regno della schizofrenia. Quando la dottoressa Ilde Coiro fu nominata direttore generale nutrimmo grandi speranze, che ancora conserviamo, ma non vorremmo ricrederci presto. L’intento di migliorare i servizi è lodevole ma ci chiediamo cosa si stia facendo per le discutibili condizioni che regnano in pronto soccorso, dove non c’è rimedio alle attese di ore ed ore e forse anche di giorni in barella. Fare il ping pong con il prestito di 5 medici e 5 infermieri che si alternano da un ospedale all’altro non ci sembra una soluzione ottimale, piuttosto si chieda una deroga al blocco del turn over, aumentando le percentuali di personale da assumere in pianta stabile. Le soluzioni precarie vanno bene sul momento, alla lunga finiscono per scontentare tutti”, chiosa il presidente Maritato.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews