«

»

Feb 07

Dissesto idrogeologico: fare chiarezza sul fosso 3 Fontane

fosso tre fontane romaZINGARETTI ELARGISCE 70 MILIONI E CIVITA NEGA VINCOLI ESISTENTI SULLO STORICO FOSSO DELL’EUR

“Brutta patologia la schizofrenia. Sembrano esserne affetti i vertici della Regione Lazio che, da una parte organizzano eventi mediatici per promuovere interventi miracolosi sul territorio in campo idrogeologico, dall’altra negano l’evidenza, mettendo in serio pericolo aree di grande rilievo, ambite da consorzi di costruttori in vena di improponibili edificazioni”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, riferendosi alla conferenza stampa in cui ieri, 6 febbraio, Nicola Zingaretti ha annunciato 16 interventi pari a 70 milioni di euro in diverse zone dell’area metropolitana di Roma: “A pensar male si fa peccato ma talvolta ci si indovina. Non vorremmo che dietro la solerzia del presidente, nel promettere interventi decisivi contro il dissesto idrogeologico, ci fosse un vago interesse per il nascente ente che dovrebbe sostituire la provincia. Fatto è – continua Maritato – che mentre Zingaretti dimostra di preoccuparsi dei dissesti provocati da ‘uno dei crimini del dopoguerra, con la distruzione della qualità del territorio’, il suo assessore Civita insiste ancora, dopo essere stato sconfessato da una inappuntabile relazione del ministero dei Beni Culturali, sulla inesistenza del vincolo su un fosso proditoriamente interrato, su cui grava una inchiesta penale che ben presto inchioderà i responsabili. AssoTutela chiede all’amministrazione di via Cristoforo Colombo di tornare sui propri passi, riconoscendo la realtà dei fatti, su cui comunque sta facendo luce la magistratura”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews