«

»

Feb 09

Marino contro l’Eur: sesso a gogò e svendita palazzi storici

prostituzioneSTRADE A LUCI ROSSE E SVENDITA IMMOBILI STORICI DI ARCHITETTI DI FAMA MONDIALE PER FARE CASSA

“L’insipienza dell’amministrazione Marino colpisce uno dei quartieri migliori della nostra città con proposte ipocrite e progetti insensati: l’Eur, individuato come il primo quartiere ‘bordello’, che tra i primi vede svendere un patrimonio di edifici storici, universalmente noti e ammirati”. Lo sostiene il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “la mannaia Marino e sodali, va avanti con idee improponibili, ignorando che, nel nostro Paese esistono le leggi. La prima, sullo sfruttamento della prostituzione, impedisce qualsiasi bonaria concessione al racket del sesso, incluse le vie della ‘tolleranza’, come vorrebbe imporre il sindaco, con l’accordo di un presidente di municipio, Andrea Santori del IX che sostiene di non avere possibilità di affrontare il problema rasentando il ridicolo. L’altro aspetto inquietante è la possibilità che siano svenduti tutti gli immobili di pregio, inseriti nel programma di dismissione immobiliare dei palazzi storici. Ė un’idea folle, tra l’altro proibita dalla legge 42 del 2004 ‘Codice del Paesaggio e dei Beni Culturali’ che vieta l’alienazione di beni pubblici che per il loro carattere rappresentino in modo rilevante la storia dell’arte, della cultura, della letteratura e della storia nazionale. Oltre che di risorse economiche, i nostri amministratori avrebbero bisogno di una minima conoscenza delle norme a tutela della comunità e salvaguardia della nostra città”, conclude il presidente.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews