«

»

Mag 07

Scadenze previdenziali maggio 2015

Closeup calendar page with drawing-pinsGiovedì 7 maggio

FINANZIAMENTI PER LA SICUREZZA – Ultimo giorno per precaricare, online, sul sito web dell’Inail, le domande di finanziamento degli interventi migliorativi per la sicurezza sul lavoro. Il pre-caricamento, cominciato il 3 marzo, serve a verificare il possesso dei requisiti per poter partecipare al bando. L’Inail renderà noto in un secondo momento i termini per l’invio delle domande (Bando ISI 2014).

Lunedì 11 e Martedì 12 maggio

DIS-COLL, INDENNITÀ DISOCCUPAZIONE 2015 PER I COLLABORATORI – Fino all’11 maggio è possibile presentare la domanda (modulo SR154) della nuova indennità di disoccupazione a favore dei co.co.co. che hanno perso il lavoro dal 1° gennaio 2015. Dal 12 maggio, invece, la domanda si può presentare solo in via telematica, personalmente o tramite Caf o intermediari autorizzati (professionisti, etc.) o via Call Center. (Inps circolare n. 83/2015)

Lunedì 18 maggio

CONTRIBUTI INPGI E CASAGIT – Scade il termine per la denuncia e il versamento dei contributi relativi al mese di aprile 2015 da parte delle aziende giornalisti ed editoriali.

CONTRIBUTI INPS (LAVORATORI DIPENDENTI) – Scade il termine per versare i contributi relativi al mese di aprile 2015 da parte della generalità dei datori di lavoro. Il versamento va fatto con modello F24.

TFR A FONDO TESORERIA INPS – Scade il termine per versare il contributo al fondo di Tesoreria dell’Inps pari alla quota mensile (integrale o parziale) del trattamento di fine rapporto lavoro (tfr) maturata nel mese di aprile 2015 dai lavoratori dipendenti (esclusi i domestici) e non destinata a fondi pensione. Il versamento interessa le aziende del settore privato con almeno 50 addetti e va fatto con modello F24.

TICKET LICENZIAMENTI – Entro questa data va versato il contributo sui licenziamenti effettuati durante il mese di marzo 2015 (Inps circolare n. 44/2013).

CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA INPS (COLLABORATORI E ASSOCIATI IN PARTECIPAZIONE) – Scade il termine per versare i contributi previdenziali relativi al mese di aprile 2015 da parte dei committenti. Il pagamento va fatto tramite modello F24.

Versamenti Irpef. Tutti i datori di lavoro e committenti, sostituti d’imposta, devono versare le ritenute Irpef operate sulle retribuzioni e sui compensi erogati nel mese di aprile 2015, incluse eventuali addizionali.

ARTIGIANI E COMMERCIANTI – Scade il termine per versare la prima rata dei contributi dovuti per l’anno 2015 calcolata sul cosiddetto minimale (contributo fisso). Il versamento va fatto con modello F24 anche dai soggetti senza partita Iva, per se stessi e per le altre persone (familiari) che prestato la loro attività nell’impresa familiare.

Mercoledì 20 maggio

CONTRIBUZIONE ENASARCO – Ultimo giorno per effettuare il versamento della contribuzione e per la denuncia online (distinta) all’Enasarco, da parte delle ditte preponenti a favore di rappresentanti ed agenti, relative al primo trimestre 2015.

Lunedì 1° giugno

DENUNCIA UNIEMENS – I datori di lavoro e i committenti, privati e pubblici (gestione ex Inpdap) devono inoltrare all’Inps, in via telematica, i dati retributivi (EMens) e contributivi (denuncia mod. Dm/10) relativi a dipendenti e collaboratori per il mese di aprile 2015.

VOUCHER (BUONI LAVORO) – Inizio del periodo delle “vacanze estive” (che terminerà il 30 settembre) durante il quale i datori di lavoro di qualsiasi settore produttivo possono far ricorso a prestazioni di lavoro occasionale accessorio, mediante i voucher (buoni lavoro), da parte di giovani con meno di 25 anni di età regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso l’università o istituto scolastico di ogni ordine e grado (circolare Inps n. 49/2013).

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews