«

»

Lug 03

SANITA’: ANTITUMORALI A PAGAMENTO, ASSOTUTELA MINACCIA ESPOSTO IN PROCURA

I dati di Assotutela parlano chiaro - i piccoli ospedali offrono ai cittadini un miglior servizio sanitario.“Se entro 48 ore il ministro della Salute Beatrice Lorenzin non darà rassicurazioni convincenti sulla revisione completa del decreto Balduzzi, in merito ai farmaci antitumorali a pagamento, presenteremo un esposto in procura per negato diritto alla salute anche per le persone meno abbienti e in violazione dell’articolo 32 della Carta Costituzionale”.
Lo ha dichiarato il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato.
“E’ inaccettabile che si possa consentire la cura del carcinoma mammario solo ha persone che hanno la disponibilità di decine e decine di migliaia di euro perché i farmaci di ultimissima generazione, che hanno ricevuto il via libera dall’agenzia europea dei farmaci e dalla nostra Aifa, sono in vendita in farmacia  e – aggiunge Maritato – a carico completo del paziente”. “Ci fa rimanere basiti pensare alla passerella di politici e istituzioni ai vari appuntamenti di ‘Rave the cure’ la maratona annuale contro il cancro al seno. Quegli stessi politici che ora vorremmo vedere dare battaglia per abrogare questa parte del decreto Balduzzi di novembre 2012 e entrato in vigore negli ultimi giorni”. “Aspettiamo una risposta tempestiva sulla vicenda perché un decreto del genere – conclude Maritato – fa regredire l’Italia all’ultimo posto tra i paesi civili che garantiscono in egual misura ai suoi cittadini la cura della malattia”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews