«

»

Lug 12

AssoTutela: “Estate insicura senza CMR sul litorale nord”

ambulanza con centro mobile di rianimazione (CMR)PIANO 118 PER LE SPIAGGE, MA MANCA L’AMBULANZA CON I RIANIMATORI

“Sbandierato ai quattro venti, è partito il piano ‘Estate sicura’ dell’Ares 118 per il litorale, con la dotazione di 19 ambulanze in più sui 120 chilometri di costa laziale e i luoghi più frequentati dai vacanzieri. Stupisce però – afferma il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato – che una località come Civitavecchia, tra i porti più importanti d’Italia, sia priva di una ambulanza con centro mobile di rianimazione (CMR), costringendo così pazienti che hanno necessità di ricevere immediate cure salvavita, al trasporto in eliambulanza, con costi elevatissimi per le casse sanitarie dissanguate”. In difficoltà sarebbe tutta l’area circostante, afferente alla Asl Roma F e molto frequentata nella stagione estiva. “Si pensi che ogni decollo, costa all’azienda regionale emergenza sanitaria (Ares 118) ben 6.937 euro, contro i circa 2.300 impiegati per un centro mobile in servizio 24 ore su 24. Se si vuole pensare ai risparmi – continua il presidente – bisogna andare a incidere anche in tal senso. Il settore dei trasporti sanitari nella Regione Lazio va completamente riorganizzato. Non si pensi di risparmiare chiudendo gli ospedali di provincia – conclude Maritato – se poi ci si deve affidare a un ripetuto uso dell’eliambulanza”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews