«

»

Lug 18

AssoTutela: “Case della salute, si coinvolgano i cittadini”

Sanità - Ticket + 40per cento - Assotutela indagaVENERDI’ RIUNIONE PER DEFINIRE LE LINEE GUIDA DELLA MEDICINA TERRITORIALE.
“In merito all’incontro di ieri tra i rappresentanti della Regione Lazio e i vertici delle aziende ospedaliere, delle Asl e degli IRCCS, ci permettiamo di avanzare un suggerimento: nella discussione sulle Case della Salute, prevista nell’incontro del prossimo venerdì, debbono essere coinvolti anche i cittadini, nelle loro articolazioni sociali, territoriali e con le associazioni di tutela dei malati”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che continua: “ribadiamo il nostro plauso per le indicazioni fornite dai vertici regionali circa il nuovo sistema di prenotazioni, fermo restando che vanno chiarite le modalità con cui i medici di famiglia potranno fissare i controlli successivi alla prima visita”. Il presidente torna a ribadire la validità dell’approccio che consentirà di liberare il ReCup dalle prenotazioni sanitarie per i soggetti cronici, lasciando spazio solo ed esclusivamente alle prime visite. “Siamo d’accordo – continua Maritato – nell’alleggerire il carico di richieste con un coinvolgimento maggiore di tutti gli erogatori privati accreditati al sistema sanitario regionale, che garantiranno le prestazioni, soprattutto quando la sanità pubblica non riesce a rispettare i tempi previsti e auspichiamo, a tale proposito, la corretta applicazione delle previsioni del decreto 124 del 1998 – fino ad oggi ignorate – che consentono al cittadino di essere visitato in regime di intramoenia quando i tempi massimi di attesa previsti dalla Regione non possono essere rispettati, attraverso il solo pagamento della quota in compartecipazione”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews