«

»

Lug 25

Lazio: AssoTutela, regione chiarisca mancata presentazione dell’assestamento di bilancio

Programma - Franco Bartolomei candidato al Consiglio Regionale del Lazio“La mancata presentazione della legge sull’assestamento di bilancio da parte della Giunta è dovuta a lentezza politica o burocratica? E’ un quesito che ci sta assillando da qualche giorno ossia da quando abbiamo ricevuto da alcuni nostri associati che, dirigenti e funzionari locali, hanno loro comunicato che la Regione non aveva appostato le risorse giuste per taluni trasferimenti ai servizi sociali. Riteniamo che la notizia sia davvero preoccupante contando che il momento di crisi dovrebbe prevedere che la Giunta si adoperi per un’anticipazione di cassa per le fasce più deboli e che porti in Consiglio il provvedimento quanto prima”.
Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato.
“Invece mi sembra che in questi giorni la maggioranza sia piuttosto impegnata a fare passerelle e proclami quanto invece alle politiche sociali da attuare e da finanziare presso gli enti locali tutto rimane nei propositi ma nulla viene trasformato in fatti concreti – precisa Maritato -. Un argomento fra molti è lo stanziamento dei fondi per i malati di Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) che ancora non ha visto luce malgrado le promesse fatte. Un altro è una serie di finanziamenti di bassa entità per progetti avviati sui ragazzi disabili. E un altro argomento ancora è quello che prevede da parte della Regione Lazio uno stanziamento per finanziare i sostegni all’affitto della categoria di cittadini meno abbienti. Siamo stati informati da alcuni nostri iscritti che non solo la Regione non ha erogato il dovuto ma non ha neppure stilato il provvedimento per avviare una proroga per la presentazione dei bandi nei singoli comuni di Roma e dell’hinterland. Si tratta di circa 250 comuni nel Lazio nel quale le famiglie attendono di essere aiutate economicamente in mancanza di idonee politiche abitative. E’ chiaro che da un’amministrazione regionale da poco insediata si può anche accettare qualche mese di ritardo nel rodaggio ma allora perché lo stesso rodaggio dovrebbe riguardare la propaganda. Questa invece va a gonfie vele. Ci attendiamo a breve – conclude Maritato – che la Regione dia risposte ai cittadini e agli enti locali per quanto riguarda le politiche sociali e gli aiuti all’affitto per i nuclei familiari bisognosi. Diversamente saremo costretti ad accogliere le istanze dei cittadini e procedere legalmente”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews