«

»

Ago 08

AssoTutela chiede chiarimenti sui continui e ingiustificati attacchi al Policlinico Umberto I

Policlinico Umberto I“Sono mesi che stiamo assistendo, da parte dei soliti noti M5S e sindacati Fials e Cisal, ad ignobili attacchi che non fanno altro che screditare l’immagine del Policlinico Umberto I, eccellenza tra le eccellenze sanitarie, e interferire nel lavoro di professionisti seri e qualificati come il Direttore Generale del policlinico stesso”. Lo dichiara in una nota il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato.

“E’ ora di finirla di strumentalizzare qualsiasi evento per potersi ricavare momenti di gloria su quotidiani che pubblicano, oltretutto le nefandezze inviate da costoro senza prendere atto della veridicità e della legittimità dei fatti.

Dopo aver appreso direttamente dalla Regione, dal dipartimento di programmazione economica e sociale direzione regione salute e integrazione socio sanitaria un atto con il quale si dichiara legittima la posizione del Direttore Generale Domenico Alessio, secondo le normative ai fini della nomina del D.G. dell’azienda policlinico Umberto I che sono, in sintesi, le seguenti:

art. 1 comma 3 legge 3 del dicembre 1999 n. 453 che stabilisce che il D.G. dell’azienda è nominato direttamente dal rettore dell’università d’intesa con il Presidente della Regione; l’articolo 4 comma 2 dl 21 dicembre 99 n. 517 che dispone limitatamente al periodo quadriennale di sperimentazione in aziende universitarie con la successiva entrata in vigore del d.l. 517/99 che per un periodo transitorio di 4 anni ha configurato l’articolazione in via di sperimentazione, – continua il presidente Maritato – siamo in grado di dichiarare oggi, che può ragionevolmente assumersi che il termine di 4 anni relativo alla durata della sperimentazione sia soltanto ordinatorio e non perentorio, di conseguenza non può ritenersi che al momento della nomina del D.G. si sia esaurita la fase di sperimentazione soprattutto tenuto conto dello stesso d.lgs 517/99 art.2 comma 3.

Per quanto, infine concerne la questione relativa al limite di età per l’espletamento delle funzioni del D.G. si ritiene non fondato il richiamo fatto alla norma contenuta all’art. 8 comma 6 della legge regionale 16 giugno del 1994 n. 18 e seguenti, in quanto tale norma, oltre ad essere stata abrogata con l’entrata in vigore dell’art. 76 comma 2 bis della LR 28.1207 n. 26, si riferiva alle aziende sanitarie elencate negli articoli 5 e 6 della medesima legge regionale e non alle aziende sanitarie universitarie alle quali si applica invece il D.L. n.517 del 99 e la normativa ivi richiamata. Pertanto – conclude Maritato – il M5S ed i sindacati Fials e Cisal sono invitati a smettere di screditatale l’immagine del Policlinico Umberto I. Se il nostro invito non dovesse essere accolto AssoTutela provvederà a sporgere denuncia in Procura per calunnia e diffamazione”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews