«

»

Set 02

SANITA’ LAZIO: ASSOTUTELA, CHE LE PROVINCE NON SIANO CONSIDERATE ASSISTENZA DI SERIE B

Azienda regionale di emergenza sanitaria Ares 118 RomaARES 118, SIMEONE (PDL) “ZINGARETTI BLOCCHI SUBITO LA RIORGANIZZAZIONE O SI ASSUMA RESPONSABILITÀ DEL DISASTRO. AUTO MEDICALIZZATE SONO INDISPENSABILI PER LA SALUTE DEI CITTADINI. PRONTI ALLE BARRICATE”
“Se risponde a verità quanto dichiarato da alcuni consiglieri regionali sulla gestione del servizio di ambulanze nella provincia di Latina allora è doveroso che la Regione si renda conto delle disparità tra le province e la capitale e intervenga sulla gara di appalto per l’Ares 118 di Latina e si attivi per rimodularla secondo le naturali esigenze del territorio. Non si possono contemplare su tutto il territorio pontino 14 ambulanze con autista, infermiere e barelliere e sole cinque auto mediche”.
Lo dichiara il presidente di AssoTutela, Michel Emi Maritato.
“Da più di qualche mese ci stiamo battendo affinché le ambulanze abbiano ognuna un medico a bordo pronto a intervenire su pazienti gravi e meno gravi. Così nelle Asl della provincia come nelle Asl della capitale la sanità e l’assistenza in genere deve essere di serie A e non di serie B come in questo caso specifico – aggiunge Maritato -. Abbiamo spesso assistito a disservizi e rallentamenti nella presa in carico dei pazienti negli ospedali del sud pontino. Questo non deve più accadere perché è sinonimo di mancanza di responsabilità. Se è vero che il presidente Zingaretti vuole rappresentare ‘un nuovo inizio’ come scritto nei suoi cartelloni elettorali si dia daffare e lo dimostri – conclude Maritato – partendo proprio dalle province”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews