«

»

Nov 19

AssoTutela. “Subiaco: si dica la verità sull’ospedale”

WCENTER 0WKHCISAHM  -  ( Antonio Scattoni - 01010071.JPG )“Sarebbe il primo caso in Italia, un ospedale diviso in due: da una parte i malati psichiatrici internati, dall’altra tutte le altre patologie. Non crediamo che si arrivi a tanto. Sarebbe il capolavoro della giunta Zingaretti ma tali proposte, seppure temporanee e campate in aria, testimoniano la confusione mentale in cui si trova il governo regionale della sanità”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “Il 17 gennaio 2012, la Commissione giustizia del Senato approvò all’unanimità la chiusura definitiva degli ospedali psichiatrici giudiziari entro il 31 marzo di quest’anno data in cui, nessuna Regione era preparata con strutture di accoglienza per le persone ancora ospitate. Si è arrivati così a una proroga per posticipare la chiusura al 1 aprile 2014 e Zingaretti, forse influenzato dalla data, sembra voler fare una burla ai cittadini di Subiaco, privi di strutture di emergenza/urgenza, con l’ospedale più vicino a 45 chilometri (Tivoli) o, nella peggiore delle ipotesi costretti a percorrerne 70 di chilometri, per arrivare a Roma. Il solito gioco delle tre carte – continua Maritato – la Regione non è in grado di avanzare proposte sensate, non ci sono investimenti per fronteggiare la situazione, così si spara nel mucchio, individuando una delle strutture più deboli, messe in difficoltà dai tagli selvaggi dovuti ai vari decreti commissariali e alla spending review. Se questo è il nuovo modello Lazio, preferiremmo ritornare al vecchio, ma quello di tanti anni fa”, conclude il presidente.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews