«

»

Mar 25

AssoTutela – Asl Roma A: beghe, sprechi, reparti duplicati. La Caporetto della sanità

SanitàIL CONFLITTO TRA DUE MEDICI PRODUCE DOPPIONI E SPESE FOLLI. LA ASL APPROVA.
“La gestione della sanità regionale non finisce mai di stupirci. Questa volta sono i vertici della Asl Roma A, che gestisce il centro della Capitale e una vasta area a nord ovest, a destare preoccupazione per un annoso conflitto tra medici che si è risolto, ancora una volta a danno dei cittadini utenti e della collettività”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, raccontando una assurda vicenda che risale al 2008 quando, nel reparto di Oculistica dell’Eastman, nato per collocare personale e attrezzature provenienti dal San Giacomo – chiuso per una scellerata decisione dell’allora presidente regionale Marrazzo – la convivenza, almeno professionale, tra il primario e una sua collega si rivela difficile. “Le beghe tra dottori, invece di risolversi in una presa di posizione decisa della direzione generale – sostiene Maritato – si è cercato di risolverle favorendo i camici bianchi a detrimento dei cittadini utenti e della collettività. Si è infatti pensato, insana decisione, di duplicare il reparto con una sua appendice al Nuovo Regina Margherita, altra sconfitta della fallimentare stagione regionale del centrosinistra. Quindi spese a go-go’: 20 stanze completamente ristrutturate all’Eastman per un’attività piuttosto ridotta, poi nuove e costose, quanto inutilizzate, strumentazioni al Nuovo Regina Margherita. Un laser a noleggio per 13 mila euro ogni sei mesi quando acquistato, ne costerebbe 20, sofisticate strumentazioni mediche e addirittura due nuove sale operatorie, alla faccia dei tanto sbandierati risparmi di Marrazzo che, con la chiusura del San Giacomo e il declassamento del Nuovo Regina non ha fatto altro che provocare disagi ai cittadini e sperperi incontrollati, come quello descritto. Il tutto, per ottenere un duplicato di due reparti che funzionano a malapena, con ridottissima attività. AssoTutela andrà in fondo alla questione seguendo tutte le strade possibili, non esclusa quella del danno erariale”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews