«

»

Mag 07

AssoTutela – San Camillo, il mistero del direttore fantasma

ANTONIO D’URSO ALLA DIREZIONE DELL’ASL DI LUCCAPROBLEMI DI VARIA NATURA BLOCCANO ANTONIO D’URSO ALLA DIREZIONE DELL’ASL DI LUCCA
“Prossimo giro, prossima corsa. L’arrivo del nuovo direttore generale al San Camillo è diventato una barzelletta, un annuncio da imbonitore. Arriva, non arriva, ritarda, chissà? Se lo chiedono i cittadini, gli operatori, tutti insomma, tranne i politici della Regione Lazio, trincerati dietro un imbarazzato silenzio che riempiono solo con raffazzonate spiegazioni”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che chiarisce: “Dietro una goffa giustificazione legata all’inaugurazione di un ospedale a Lucca, potrebbero celarsi imbarazzanti verità e vorremmo che il presidente Zingaretti ci chiarisse alcuni aspetti poco chiari della bizzarra vicenda. Come mai la prevista inaugurazione ad aprile è stata rinviata? E’ vero che gli abitanti del quartiere dove sorge l’ospedale San Luca hanno presentato due esposti alla procura della Repubblica di Lucca? Perché è nato un comitato cittadino – Lucca Est – contro il problema degli allagamenti e del dissesto idrogeologico nella zona? C’entra qualcosa il cantiere dell’ospedale? Come se non bastasse, a criticità sembra aggiungersi criticità, secondo i comitati cittadini: la questione dell’eliporto e quella del rischio di traffico caotico. Presidente Zingaretti – si chiede Maritato – se proprio nei disastrati San Camillo e Forlanini dobbiamo prenderci l’usato, che sia usato sicuro, non scadente”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews