«

»

Mag 28

SANITA’: ASSOTUTELA SU GIOVANI MEDICI, TUTELARE PROFESSIONALITA’ PER NON FARLI EMIGRARE‏

I dati di Assotutela parlano chiaro - i piccoli ospedali offrono ai cittadini un miglior servizio sanitario.“Negli ultimi due o tre anni si è fatto un gran parlare del fatto che molti cittadini italiani si andavano a curare all’estero quando si trattava di affrontare interventi costosi e non solo in ambito odontoiatrico. Le mete più ambite i Paesi dell’est Europa ma anche Inghilterra, Francia e Spagna. Oggi a emigrare sono i giovani medici, non solo neolaureati, che trovano fuori una collocazione più facile”.  Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato sottolineando che serve un impegno formale per non far emigrare i nostri professionisti della Salute. “Nei Paesi emergenti dei Balcani i nostri medici sono i preferiti, così come in Inghilterra, in Francia, in Germania e in Spagna. Altrettanto in Grecia e nel Magreb. Per fermare questa emorragia di abbandoni da parte delle nostre giovani professionalità è necessario – aggiunge Maritato – mettere in campo le opportune politiche per tutelarli e non farli emigrare. Sappiamo bene che una volta usciti dall’Italia costoro non torneranno facilmente. Senza contare che in questi ultimi anni sono molti gli imprenditori italiani che stanno investendo nei Paesi dell’est Europa in ambito sociale e assistenziale e che ovviamente si vorranno circondare di medici italiani in grado di ottemperare ai bisogni della popolazione locale e di dare servizi ai pazienti italiani. Tutti motivi che – conclude Maritato – sollecitano la nostra associazione nel senso di chiedere ai ministri competenti in Lavoro, Welfare, Salute ed Economia di allertare gli uffici per predisporre piani anti emigrazione che rispettino i nostri neolaureati”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews