«

»

Giu 12

AssoTutela – Prestazioni sanitarie: il grande bluff di Zingaretti

Regione Lazio - Presentazione della giunta Zingaretti“Non c’è dubbio, il Minculpop all’occorrenza funziona benissimo. I dati trionfalistici sulla riduzione dei tempi di attesa per alcune prestazioni ospedaliere, divulgati dalla grancassa del potere regionale in realtà, non sono farina del sacco del governatore”. Lo afferma il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato. “Si pensi che i dati si riferiscono al periodo compreso tra giugno e dicembre 2013. Per chi sa di sanità – precisa Maritato – è comprensibile come il successo, o presunto tale, non sia da riferire all’azione taumaturgica di Zingaretti, data la brevità del lasso di tempo considerato e preso atto della lunghezza dei processi assistenziali e della loro stima. I suoi sodali, fra l’altro, decantano le disposizioni impartite dalla Regione ai direttori generali, senza specificare che si tratterebbe, senza ombra di dubbio, dei direttori nominati dalla giunta Polverini. I manager espressione del centrosinistra infatti – chiarisce il presidente di AssoTutela – sono stati tutti individuati tra gennaio e marzo 2014. Una figuraccia abissale. Consigliamo al governatore di rinunciare al pletorico ufficio stampa e comunicazione attuale, tanto ricco di consulenti profumatamente retribuiti quanto impreciso nella divulgazione delle notizie. Un vero boomerang per Zingaretti, che dovrebbe, piuttosto, incidere sulle liste di attesa interminabili per le quali si guarda bene dal diffondere alcun dato”, conclude Maritato.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews