«

»

Lug 30

AssoTutela – Asl Roma D, il territorio ridotto ai minimi termini

Zingaretti - piano di rientro dal deficitOTTO INFERMIERI IN MENO NEI SERVIZI TERRITORIALI PER COLMARE IL GAP AL GRASSI
“Ė una strana politica sanitaria quella della Regione Lazio: da una parte il presidente Zingaretti, con i suoi roboanti annunci dichiara di voler privilegiare il territorio, dall’altra i manager da lui collocati ai vertici delle Asl spogliano i servizi di prossimità, privando i cittadini di un’offerta sanitaria indispensabile”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato. “A Ostia il Sert, servizio che assiste i tossicodipendenti e il Dipartimento di salute mentale, si sono visti ‘scippare’ otto infermieri dall’ospedale Grassi così, gli ambulatori in oggetto, che rivolgono la propria assistenza a persone fragili – continua Maritato – si vedono costretti a ridurre drasticamente orari e prestazioni, in un settore particolarmente delicato, specie nella zona del litorale romano, in un periodo in cui la popolazione triplica. A quanto pare Zingaretti, la sanità territoriale l’ha soltanto ‘immaginata’. Piuttosto che fare annunci a vuoto, circondato da competenti addetti stampa e solerti giornalisti pronti a riportare ogni virgola delle sue dichiarazioni, senza nulla eccepire – incalza Maritato – il presidente farebbe cosa meritoria se andasse di persona nelle Asl, negli ambulatori, nei pronti soccorsi, nelle corsie degli ospedali. Soltanto così si renderebbe conto di cosa c’è bisogno e dei disagi che vivono quotidianamente i cittadini. Altro che ‘un nuovo modo di fare sanità’, questa è la sanità della stanza dei bottoni”, chiosa il presidente Maritato.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews