«

»

Nov 07

MARITATO:”ASSOTUTELA IN PIAZZA CONTRO GLI ABUSI AI LAVORATORI FIAT”.

La Fiat deve immediatamente ritirare i licenziamenti con mobilità per
i 19 operai di Pomigliano rispettando la sentenza della Corte
d’Appello di Roma che ha riconosciuto i comportamenti discriminatori
dell’azienda. Quella di Marchionne è una vera e propria ritorsione,
oltretutto penalmente perseguibile, nei confronti della Fiom”.
Lo afferma in una nota il leader di Assotutela Michel Emi Maritato.
abbiamo inoltrato un documento dove chiediamo alla Fiat di chiarire
il destino degli altri duemila lavoratori di Pomigliano, che sono
rimasti in cassintegrazione con la vecchia società, per i quali non si
intravedono prospettive e di cui nessuno parla. Di fronte a una
situazione così grave, un governo serio avrebbe convocato, da tempo,
gli azionisti della Fiat per chiedergli conto di tutti i soldi
pubblici versati a vario titolo nelle casse dell’azienda”.
ASSOTUTELA nella persona del presidente Maritato,da sempre ha
denunciato i comportamenti antisindacali perpetrati nelle fabbriche
del gruppo, ribadisce il proprio sostegno ai lavoratori e al più
grande sindacato metalmeccanico del Paese. Per questo, il prossimo 14
novembre parteciperemo allo sciopero di 8 ore indetto dalla Fiom in
Campania. Saremo davanti ai cancelli dello stabilimento di Pomigliano
al fianco degli operai e raccoglieremo le firme per i referendum
contro le modifiche dell’articolo 18, previste dalla riforma Fornero,
e contro l’articolo 8 del decreto legge 138/2011 che, di fatto, ha
cancellato i diritti minimi dei lavoratori stabiliti dai contratti
nazionali”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un commento


Hit Counter provided by technology reviews