«

»

Giu 10

AssoTutela – Recup si garantiscano clausole sociali

regione lazio“Apprendiamo che la Regione Lazio ha messo a bando una gara comunitaria centralizzata a procedura aperta finalizzata all’acquisizione del servizio Cup (Centro unico di prenotazione)  per 15 aziende sanitarie tra Asl e ospedali. A questo proposito chiediamo alla Regione che vengano garantite tutte le clausole sociali necessarie a determinare il migliore servizio e una garanzia ulteriore finalizzata agli adempimenti di legge sulle liste d’attesa”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela, Michel Emi Maritato. “L’appalto peraltro, come si legge nel supplemento alla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea è organizzato in lotti per un valore complessivo della gara posto a base d’asta, è pari a 60 962 018,50 euro, iva esclusa e calcolato su 24 mesi (ossia pari a 91.443.027,75 euro compreso di iva). Non ultimo tra le clausole il fatto che è non rinnovabile. A questo punto – aggiunge Maritato – è doveroso sottolineare che l’impianto del bando sembra soddisfacente ma ci auguriamo a questo punto che vengano garantiti tutti gli standard di lavoro compresi i livelli occupazionali. Per questo la nostra associazione assicura agli attuali lavoratori del Recup che vigilerà sull’assegnazione dell’appalto e si batterà affinché nessuno degli attuali operatori del call center, peraltro in maggioranza disabili e disabili cronici perderà il proprio posto di lavoro. Inoltre fin d’ora chiede al governatore Zingaretti e ai vertici regionali che gestiscono il Ssr di vigilare affinché nessun utente subisca danni nel passaggio dal vecchio al nuovo Cup”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Hit Counter provided by technology reviews