«

»

Giu 15

IMU: PRIMO APPUNTAMENTO A GIUGNO

a cura del presidente:MICHEL EMI MARITATO.
IMU:Una vergogna anche sulla prima casa
Si avvicina il momento di pagare l’acconto dell’IMU, la nuova imposta municipale sugli immobili destinata a soppiantare l’ICI. Le vicissitudini di questa nuova imposta sono note a tutti e sono previsti futuri cambiamenti. Per ora, dunque, il numero di giugno di “leggi illustrate” si sofferma, con numerosi esempi sull’acconto 2012 da calcolare e pagare entro il 18 giugno (scadenza così prorogata perché il 16 e 17 giugno sono festivi). Di fatto il meccanismo di calcolo per l’IMU è lo stesso dell’ICI: si parte sempre dalla rendita catastale, si rivaluta del 5% e si moltiplica per un certo coefficiente. A differenza dell’ICI, però questi “moltiplicatori”, sono stati aumentati mediamente del 60% e quindi il conto verrà più salato. L’acconto 2012 si calcola applicando esclusivamente le aliquote base (e questo anche se il comune dovesse aver già deliberato le proprie aliquote): 0,4% sulla prima casa e 0,76% per gli altri immobili (tranne i fabbricati rurali che applicano lo 0,2%). L’acconto da versare entro il 18 giugno è pari al 50% dell’imposta così calcolata. Per l’abitazione principale, in alternativa alle due rate (l’acconto del 50% a giugno, il saldo a dicembre) si può scegliere di pagare in tre 3 rate: 1/3 a giugno, 1/3 a settembre e 1/3 a saldo a dicembre. Il saldo si pagherà entro il 17 dicembre (perché il 16 è domenica) e in quell’occasione si calcolerà l’IMU con le aliquote e detrazioni fissate dai Comuni per il 2012 e si farà il conguaglio con quanto è stato già versato. In questo numero tutte le novità, come si paga, come si compila il Modello F24, unica modalità di pagamento.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un commento


Hit Counter provided by technology reviews