RED

CHE COS’È IL RED

Il Red è una dichiarazione che deve essere presentata dai pensionati titolari di prestazioni, il cui diritto e/o misura è collegato al reddito, per consentire l’acquisizione dei redditi incidenti sulle prestazioni in godimento, permettendo così all’Istituto di accertare il diritto e l’esatto importo delle pensioni.

A seguito delle modifiche normative, a decorrere dall’anno 2010, l’Amministrazione finanziaria ed ogni altra Amministrazione pubblica devono fornire all’INPS le informazioni presenti in tutte le banche dati a loro disposizioni, utili a determinare l’importo delle prestazioni previdenziali ed assistenziali collegate al reddito dei beneficiari, degli eventuali coniugi e familiari.

SOGGETTI OBBLIGATI

Sono obbligati a presentate il modello RED i titolari di prestazioni collegate al reddito (pensioni estere, complementari, redditi agrari e redditi da lavoro autonomo), non tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi (tramite modello 730 o modello UNICO), o chi presenta la dichiarazione dei redditi e possiede anche redditi non indicati in 730 o UNICO (redditi esenti o esclusi dalla dichiarazione).

Sono inoltre obbligati alla presentazione del modello Red i pensionati titolari di uno dei seguenti redditi:

  • lettera INPS, se pervenuta, con codice a barre allegato;
  • reddito derivante da rapporti di lavoro dipendente prestato all’estero;
  • redditi di lavoro autonomo, anche se presenti nella dichiarazione dei redditi;
  • reddito derivante da prestazioni coordinate e continuative o a progetto;
  • redditi di capitale quali interessi bancari, postali, dei BOT, dei CCT e altri titoli di Stato o altri proventi di quote di investimento ecc.;
  • prestazioni assistenziali in danaro erogate dallo Stato o altri Enti Pubblici;
  • altri redditi non assoggettabili all’IRPEF;
  • pensioni erogate da Stati esteri;
  • rendite e vitalizi o a tempo determinato costituite a titolo oneroso erogate da soggetti in Stati esteri.

COME SI PRESENTA

Il RED si può presentare attraverso i Centri autorizzati di assistenza fiscale (CAF), i quali forniscono assistenza nella compilazione del modello e trasmettono all’INPS i dati delle dichiarazioni rese dai pensionati certificando l’entità del reddito dichiarato.

Il pensionato potrà perciò usufruire, in modo completamente gratuito, dell’assistenza di operatori particolarmente esperti in questo settore.

IMPORTANTE:

Dal 2016 l’INPS non invierà più alcuna comunicazione cartacea ai pensionati della gestione privata residenti in Italia, che godono di prestazioni collegate al reddito per avvisare dell’obbligo di rendere la dichiarazione reddituale relativa all’anno 2014. I Caf avranno a disposizione, comunque, l’elenco dei soggetti obbligati alla trasmissione del modello Red comunicatogli dall’Ente di previdenza.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

  • Copia del documento d’identità del pensionato;
  • copia del tesserino del codice fiscale (anche per il coniuge e i figli se richiesto dal RED);
  • dichiarazione dei redditi (Modelli 730 o UNICO) relativa all’anno della verifica reddituale;
  • documentazione relativa agli interessi maturati su conti correnti bancari, postali, con BOT, CCT o altri titoli di stato;
  • documentazione relativa ad eventuali redditi esenti ai fini IRPEF (pensioni invalidità civile, redditi esteri, ecc.) documentazione (CUD) relativa ad eventuali arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (TFR, liquidazioni, buonuscita, ecc.);
  • certificati catastali (possono essere richiesti direttamente al Caf).

30 Visite totali, 2 visite odierne