ASL FROSINONE, ASSOTUTELA: “ESPOSTO SU MANUTENZIONE STRUMENTI ELETTROMEDICALI”

“Alla nostra associazione continuano a giungere preoccupanti segnalazioni in merito alla manutenzione degli strumenti elettromedicali della Asl di Frosinone. Vorremmo, ad esempio sapere dalla direzione della Azienda sanitaria se corrisponda al vero che la ditta – vincitrice della gara regionale – ha mostrato lacune e ritardi nella riparazione delle apparecchiature mediche. Ricordiamo che il guasto di un macchinario comporta una sospensione di prestazioni ambulatoriali o un allungamento di un ricovero: nel caso specifico si parla di Tac, ecografi, elettrocardiografi, gastroscopi, colonscopi, letti, frigoriferi, holter, gammacamera di medicina nucleare. In sostanza, è potenzialmente messo a rischio la salute del paziente: una ipotesi che questa associazione non può e non deve sottovalutare. Inoltre, da direzione Asl e Regione Lazio ci preme sapere: a quanto ammonta il costo del servizio di manutenzione e riparazione degli elettromedicali? Quali sono i controlli sistematici messi in atto per evitare sprechi e/o abusi? Esiste un riferimento per la valutazione del servizio? Esiste un monitoraggio per la quantizzazione del danno per mancata o ritardata riparazione? Le penali sono state pagate?. Dubbi e perplessità che hanno bisogno di una immediata risposta da parte della Asl di Frosinone e del presidente Zingaretti. In mancanza di tale verifica e in caso di reiterato silenzio istituzionale, Assotutela chiederà l’intervento degli organi competenti attraverso la presentazione di un apposito esposto”.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato.

24 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Your email address will not be published.